In evidenza

Alla Camera di Commercio di Pisa il Talent Day Confcommercio Livorno-Pisa

TALENT DAY 2024 - Adesione imprese

Le imprese possono partecipare all'iniziativa compilando il modulo allegato.Info: Alessio Schiano, turismo@confcommerci&#x...

Leggi

SIMEST – Contributo a fondo perduto per le Imprese esportatrici

Il FONDO SIMEST ha istituito un contributo a fondo perduto a copertura dei danni materiali diretti subiti delle Imprese esportatrici localizzate nei territori colpiti dagli eventi allu...

Leggi

Un progetto nazionale Confcommercio

IMPRENDIGREEN, IL VALORE DELLA SOSTENIBILITA'

Confcommercio offre agli associati il riconoscimento di comportamenti ambientalmente virtuosi e di buone pratiche in chiave sostenibile. L'iniziativa nazionale assegna un marchio per tre diversi livelli di eccellenza (t...

Leggi

Archivio

In evidenza
I buoni da usare nella rete di negozi della Toscana aderenti all'iniziativa

Il Buono che meriti, il sostegno al reddito dei lavoratori del terziario.

EBi.T.Tosc. (l'organismo paritetico costituito da Confcommercio e dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori) sostiene il reddito delle lavoratrici e dei lavoratori del commercio e dei servizi attraverso l'erogazione di voucher fino a 500 euro da spendere nel circuito di negozi convenzionati di tutta la Toscana.
I lavoratori con un ISEE fino a 25mila euro potranno presentare domanda entro il 31/12/2022 alle organizzazione sindacali socie dell'ente e ottenere un voucher da spendere in una rete di negozi convenzionati.
L'adesione dei negozi al circuito in cui potranno essere spesi i voucher è completamente gratuita e può essere effettuata contattando livorno@ebittosc.it
www.ebittosc.it

 

In evidenza
Nuove soluzioni per PMI e Professionisti

Garanzie e finanziamenti diretti

Piccole e Medie Imprese e Professionisti del territorio possono usufruire dell'accesso a nuovi finanziamenti diretti, strumenti di garanzia e servizi di analisi e monitoraggio delle banche dati.
Ecco le nuove soluzioni a disposizione:

  • Garanzia Ordinaria e Garanzia Regione Toscana
  • Finanziamento diretto ULTRA per un massimo di 35.000 Euro fino a 54 mesi
  • Finanziamento diretto EXTRA da 15.000 e da 20.000 Euro con scadenza 12 mesi
  • Servizio di analisi e monitoraggio delle banche dati.

Per ricevere ulteriori informazioni compila il breve form.

In evidenza
Confcommercio Livorno: "Il rischio chiusura è sempre più tangibile"

I PANIFICATORI DELLA PROVINCIA DI LIVORNO ALLA MANIFESTAZIONE REGIONALE CONTRO I COSTI LIEVITATI

Confcommercio della provincia di Livorno e i suoi panificatori partecipano alla mobilitazione regionale di giovedì 27 ottobre a Firenze organizzata da Assipan-Confcommercio, una manifestazione che vuole portare all'attenzione di politica e cittadinanza il rischio che le imprese della panificazione corrono in queste ore. I costi dell'energia per chi usa i forni per la produzione sono duplicati o triplicati, e purtroppo anche i prezzi delle materie prime sono lievitati. La farina è aumentata del 60% ma anche l'olio, la legna, il lievito, il burro hanno percentuali di rincaro oltre il 50%.

Intanto i consumi si contraggono, nonostante gli aumenti dei prezzi al consumo siano per adesso limitati.
Federico Pieragnoli, direttore della Confcommercio provinciale: "I panificatori non guadagnano più, e in molti sono già a rimessa. Se non si pone un tetto al prezzo dell'energia e se non vengono deliberati ristori importanti come è successo per il Covid, 130 forni in Toscana rischiano seriamente di dover chiudere i battenti, portandosi dietro la tradizione secolare dell'arte bianca della nostra regione. Andiamo alla manifestazione regionale Assipan-Confcommercio per chiedere al governo di agire subito".
Piazza dei Ciompi, giovedì 27 ottobre 2022, ore 16.
Per informazioni 0586/1761011.

In evidenza
Formazione professionale rivolta a inattivi e disoccupati

CORSO GRATUITO PROFESSIONISTA DI SALA 4.0

Vuoi adeguare le tue competenze al mercato del lavoro nella ristorazione e nei pubblici esercizi?

Diventa professionista di sala con conoscenze digitali e di customer care.

Quando?
Da gennaio a fine maggio 2023, tre/quattro volte la settimana per 4/6 ore giornaliere

Dove?
CONFCOMMERCIO via Serristori 15 – Livorno

Iscrizioni e informazioni 0586 1761056 formazione@confcommercio.li.it

In evidenza
Bando del Comune di Livorno – edizione 2022

LIVORNO. CONTRIBUTI PER INNOVAZIONE E START UP GIOVANILE E FEMMINILE

 

 

INFORMAZIONI GENERALI

  • Le agevolazioni saranno  accordate alle Micro e Piccole imprese (MPI), nonché ai liberi professionisti, sotto forma di contributi a fondo perduto
  • Il contributo sarà erogato a fronte di spese per interventi caratterizzati da contenuti tecnologici, digitali ed innovativi sostenute a partire dal 16 settembre 2022
  • Importo minimo delle spese ammissibili (al netto dell'IVA) non inferiore a € 3.000, in caso di Microimprese, e non inferiore ad € 5.000 in caso di Piccole Imprese
  • Contributo massimo erogabile: € 10.000
  • Intensità dell'agevolazione: 50% delle spese ammissibili, incrementabile fino al 60% in caso di impresa giovanile/femminile o impresa in possesso del Rating di Legalità, ed in caso di interventi innovativi che favoriscano l'inserimento lavorativo di persone svantaggiate
  • In caso di imprese giovanili e/o femminili costituite a partire dal 1° gennaio 2022 l'importo del contributo, determinato secondo quanto sopra indicato, potrà essere aumentato, su richiesta dell'impresa, di una somma forfettaria di € 500, a fronte di oneri notarili connessi alla costituzione della società. Il contributo complessivo non potrà in ogni caso superare € 10.000.
  • Procedura a sportello in base all'ordine cronologico di presentazione delle domande, sino ad esaurimento delle risorse e comunque entro e non oltre il 30 novembre 2022

 

CHI PUÒ PRESENTARE LA DOMANDA

Possono presentare domanda le Micro e Piccole imprese nonché i liberi professionisti, titolari di partita IVA, sia ordinistici che non ordinistici, che esercitano un'attività economica identificata come primaria nella sede o unità locale che ha realizzato gli investimenti, nel territorio del Comune di Livorno, rientrante in uno dei codici ATECO ISTAT 2007 riepilogati nella tabella in calce al bando, distinti nelle sezioni di raggruppamento del Manifatturiero (che comprende industria, artigianato, cooperazione ed altri settori) e del Turismo e Commercio ed attività terziarie.
Ai fini del presente bando sono ammesse tutte le forme giuridiche.
Ciascun richiedente può presentare esclusivamente una sola domanda di contributo.

Oltre alle condizioni sopra indicate, il richiedente deve possedere al momento della presentazione della domanda i seguenti requisiti di ammissibilità:

  1. a) per le imprese: essere regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese della CCIAA Maremma e Tirreno, ed esercitare, in relazione alla sede o unità locale destinatarie dell'intervento, un'attività economica identificata come primaria, nelle sezioni ATECO ISTAT 2007 riepilogate nella tabella in calce al bando, come risultante da visura camerale;

   per i liberi professionisti:

  • essere iscritti ai relativi albi/elenchi/ordini professionali ed alle rispettive casse di previdenza, ove obbligatorio per legge, ovvero, qualora non iscritti ad alcun ordine, essere iscritti alla gestione separata INPS;
  • essere in possesso di partita IVA rilasciata dall'Agenzia delle Entrate per lo svolgimento dell'attività;
  • esercitare, in relazione alla sede destinataria dell'intervento, un'attività economica rientrante nelle sezioni ATECO ISTAT 2007 riepilogate nella tabella in calce al bando;
  • non essere lavoratori dipendenti o pensionati;
  1. b) avere sede legale o unità locale destinataria dell'intervento localizzata nel territorio del Comune di Livorno. Per le imprese, la predetta localizzazione deve risultare da visura camerale; per i liberi professionisti deve risultare dal luogo di esercizio dell'attività dichiarato nella comunicazione presentata all'Agenzia delle Entrate ai fini IVA. In ogni caso le spese sostenute devono essere relative esclusivamente alla sede destinataria dell'intervento come verificabile dalle informazioni contenute sui singoli giustificativi di spesa e dalla eventuale ulteriore documentazione contenuta nella rendicontazione di spesa;
  2. c) essere impresa attiva e per i liberi professionisti "essere in attività" già al momento della presentazione della domanda (il requisito risulta soddisfatto con la presentazione all'Agenzia delle Entrate della prevista denuncia di inizio attività ai fini IVA);
  3. d) essere in regola con il DURC e trovarsi in posizione di regolarità tributaria nei confronti del Comune di Livorno;
  4. e) possedere la "dimensione" di MPI;
  5. f) non trovarsi in stato di scioglimento, liquidazione, fallimento, concordato preventivo, accordo di ristrutturazione dei debiti, ed ogni altra procedura concorsuale prevista dalla legge fallimentare e da altre leggi speciali;
  6. g) rispettare quanto previsto dalla normativa sul "de minimis";
  7. h) non avere in corso contratti di fornitura di servizi, anche a titolo gratuito, con il Comune di Livorno, ai sensi dell'art. 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012, convertito nella L. 7 agosto 2012, n. 135.


SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili esclusivamente le spese sostenute a partire dal 16 settembre 2022, regolarmente fatturate, pagate e contabilizzate alla data di presentazione della domanda.

Sono ammesse le spese per:

ACQUISTO DI BENI MATERIALI:
Impianti produttivi, macchinari, infrastrutture telematiche, tecnologiche e digitali, componenti hardware ed attrezzature, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese, incluse le spese collegate allo sviluppo dello Smart working.

ACQUISTO DI BENI IMMATERIALI:
Brevetti, licenze, software, che consentano di migliorare l'efficienza aziendale.

SERVIZI AVANZATI E QUALIFICATI DI CONSULENZA E DI SUPPORTO ALL'INNOVAZIONE:
"Servizi di supporto alla digitalizzazione", come individuati nella tipologia B.6 e "Servizi per l'efficienza e la responsabilità ambientale", come individuati nella tipologia B.2.5, previsti nel Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane", di cui all'allegato 4.

FORMAZIONE IN AMBITO TECNOLOGICO E DIGITALE:
Spese per l'acquisizione di servizi di formazione qualificata sostenute ai fini della realizzazione degli interventi di innovazione digitale e/o tecnologica rientranti nelle finalità del presente bando .

SPESE RELATIVE ALLA DIGITALIZZAZIONE:
Progettazione e realizzazione di siti web, applicazioni digitali, creazione logo aziendale, sistemi di sicurezza informatica, digitalizzazione e dematerializzazione dell'attività, fatturazione elettronica, sistemi di pagamento digitale, cloud computing, piattaforme per il web marketing e lo sviluppo dell'e-commerce, compresa la strumentazione accessoria al loro funzionamento (sono incluse le consulenze specialistiche e la formazione finalizzate allo sviluppo delle competenze in ambito web marketing ed e-commerce).

Informazioni e assistenza nella presentazione della domanda:
Sabrina Pucci, 344/2544138, s.pucci@centrofidi.it
Daniela Salvi, 344/2564258, d.salvi@centrofidi.it

 

In evidenza
Un patto tra clienti e titolari dei locali pubblici per contrastare la mala movida

BEVI RESPONSABILMENTE DI FIPE CONFCOMMERCIO

Lunedì 10 ottobre, ai Bagni Pancaldi, verrà presentato il manifesto in 7 punti che promuove una convivialità sana e consapevole, cuore del progetto “Bevi responsabilmente” ideato dall'associazione Fipe-Confcommercio in collaborazione con l'Associazione Nazionale Magistrati. Un patto tra clienti e titolari dei locali e pubblici esercizi per contrastare la mala movida.

Oltre all'incontro di lunedì 10 ottobre, ai Bagni Pancaldi, in cui alla presenza dei vertici nazionali Fipe verrà presentato il manifesto in 7 punti che promuove una convivialità sana e consapevole, l'iniziativa comprende tre serate in piazza in cui verranno coinvolte associazioni di volontariato che aiuteranno a somministrare alcoltest e saranno a disposizione dei ragazzi con brochure e spiegazioni sui danni dell'alcool. Un'azione sostenuta da una capillare campagna di forte impatto emotivo, strutturata con affissioni stradali, locandine, media locali e social. Per questo Jonathan Canini, youtuber toscano famoso per le gag nei dialetti toscani che hanno invaso i social, ha partecipato alla campagna attraverso la realizzazione di un video visibile su youtube.

Tra i destinatari degli incontri che si stanno tenendo lungo tutta la penisola non ci sono solo gli imprenditori dei Pubblici Esercizi ma, grazie al provveditorato e agli istituti alberghieri, ci saranno anche tanti addetti ai lavori dell'immediato futuro, destinati a diventare veri e propri testimoni della buona movida sul territorio.

Per informazioni stampa@confcommercio.li.it

Nella foto la conferenza stampa di presentazione.

 

 

 

 

In evidenza
PRO.SA, il corso finanziato da Regione Toscana

Corso gratuito per professionista di sala

Il progetto PROSA 4.0 risponde alla domanda di formazione espressa dalle aziende del comparto ristorativo e degli inoccupati che necessitano di competenze di baseper entrare nel mercato del lavoro.

 

Il percorso formativo ha una durata complessiva di 239 ore di cui 74 ore di stage. Si articola in un percorso finalizzato al rilascio della certificazione delle competenze con le seguenti Unità Formative:

  • ACCOGLIENZA E ASSISTENZA CLIENTI : 58 ore
  • INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DEL SISTEMA DI COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE: 41 ore
  • VIRTUAL COMUNICATION: 8 ore
  • INGLESE TECNICO: 16 ore
  • ORIENTAMENTO AL LAVORO, ALLE PROFESSIONI E AL BILANCIO DELLE COMPETENZE: 30 ore
  • ACCOMPAGNAMENTO (individuale e di gruppo) : 8 ore
  • FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER ADDETTI ANTINCENDIO IN ATTIVITA' A BASSO RISCHIO : 4 ore
  • STAGE: 74 ore

 

DESTINATARI:
10 giovani e adulti, inattivi/e, disoccupati in possesso di titolo di studio di istruzione secondaria superiore o almeno 3 anni di esperienza lavorativa nell'attività professionale di riferimento.

In caso di partecipanti stranieri è richiesto un livello minimo di conoscenza della lingua italiana che consente la comprensione di frasi ed espressioni di uso frequente in ambiti correnti in corrispondenza del livello A2 del Quadro Comune di Riferimento Europeo.

DOCUMENTI RICHIESTI

  • Domanda di iscrizione compilata e firmata
  • Iscrizione al Centro per l'Impiego attestante lo stato di disoccupazione
  • Curriculum Vitae firmato, fotocopia del documento di identità
  • Documentazione attestante i requisiti
  • Per i cittadini provenienti da paesi extra UE il permesso di soggiorno in corso di validità e la dichiarazione di valore del titolo di studio tradotto

PERIODO E SEDI DI SVOLGIMENTO
Il percorso formativo si svolgerà indicativamente da novembre 2022 tre/quattro volte la settimana per 4/6 ore giornaliere. Nel caso in cui la situazione epidemiologica non consenta la formazione in presenza, parte del corso sarà realizzato in modalità FAD sincrona Formazione A Distanza sincrona) attraverso la Piattaforma Zoom. I requisti tecnici per la FAD sono: PC, Tablet -webcam, audio.
Lo stage sarà realizzato interamente in presenza

Quando consentito, le lezioni in presenza si terranno a Livorno, presso CAT CONFCOMMERCIO SRL, via Serristori 15 e altre eventuali possibili sede individuate sul territorio.


INFORMAZIONI
Per informazioni contattare: CAT CONFCOMMERCIO SRL, Via Serristori, 15 - 57123 - Livorno
Telefono 0586 1761057/56 e-mail:formazione@confcommercio.li.it
Sito www.catconfcommerciopisa.org

 

ISCRIZIONI
La domanda di iscrizione, redatta su apposito modulo regionale e corredata da curriculum vitae in formato europeo, copia del documento di identità e altri documenti richiesti dovranno essere inviate non oltre le ore 17:00 del giorno 31/10/2022 a: formazione@confcommercio.li.it

La domanda può essere inviata per posta al recapito di Confcommercio CAT CONFCOMMERCIO SRL, Via Serristori, 15 - 57123 – Livorno. In caso di invio tramite posta il mittente dovrà assicurarsi dell’avvenuta ricezione da parte dell'agenzia formativa. Non fa fede il timbro postale. I modelli per l'iscrizione si possono trovare presso le sedi sopraindicate oppure sul sito internet: www.catconfcommerciopisa.org.

 

Scarica il bando completo
Scarica il modello per la domanda di iscrizione

 

 

In evidenza
Un appuntamento per chiedere velocemente la Naspi

NASPI - VIENI DA NOI

I tuoi dipendenti hanno richiesto la Naspi per la fine della stagione?
Mandali da noi, avranno un canale dedicato.
 
 
Appuntamenti a

  • Livorno, via Serristori, 15 - II piano
    tutti i giorni dalle 9,00 alle 12,30
    su appuntamento: 0586898276, enasco.li@enasco.it
 
  • Rosignano e Cecina
    lunedì, martedì e giovedì dalle 8:00 alle 12:30
    su appuntamento: 349/5658002, e.veronesi@enasco.it
 
  • San Vincenzo e Piombino
    Su appuntamento: 349/5658002, e.veronesi@enasco.it
In evidenza

LUCI SPENTE CONTRO IL CARO ENERGIA

Confcommercio della provincia di Livorno ha aderito all'iniziativa nazionale e spento le luci il 31 agosto per manifestare l'insostenibilità del caro energia.

"L’emergenza scatenata dall’esplosione dei costi energetici sta mettendo in grave difficoltà tutte le nostre imprese. La nostra Confcommercio nazionale si è attivata nei confronti delle autorità competenti e ha sottoposto a politica e istituzioni le richieste e le proposte delle imprese”, ha spiegato il direttore provinciale Confcommercio Federico Pieragnoli.
"Anche ogni singolo imprenditore ha potuto inviare un messaggio per sensibilizzare clienti e istituzioni sulle conseguenze della crescita inarrestabile del costo dell’energia che si sta abbattendo sulle imprese del terziario di mercato, dei servizi e della distribuzione moderna".
La Confcommercio provinciale ha invitato quindi commercianti, ristoratori, pubblici esercenti, balneari e albergatori ad aderire all’iniziativa nazionale di spegnimento delle luci delle attività, per 15 minuti, a partire dalle ore 12 di mercoledì 31 agosto.
"Un segnale silenzioso e necessario per far luce (spegnendola) sulla drammaticità della situazione che rischia di far collassare il sistema economico delle piccole imprese”, aggiunge la presidente Francesca Marcucci. "Un sistema che ha visto soccombere già tante aziende a del Covid e che ora stava finalmente avendo la prima vera stagione di rinascita, penso soprattutto al comparto turistico. Le spese fisse lievitate con il prezzo dell'energia che continua a gonfiare senza certezza della fine, una forte inflazione, il pericolo della recessione. Chiediamo a gran voce che le istituzioni intervengano porre un tetto al prezzo del gas e alla revisione delle regole e dei meccanismi di formazione del prezzo dell’elettricità".

 

In evidenza
In attesa del provvedimento attuativo

FONDO ECCELLENZE GASTRONOMIA E AGROALIMENTARE ITALIANO

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto ministeriale che definisce le disposizioni attuative del "Fondo di parte capitale per il sostegno delle eccellenze della gastronomia e dell’agroalimentare italiano" che prevede la concessione di un contributo massimo di 30.000 euro per ciascuna impresa, per l'acquisto di macchinari professionali e beni strumentali in favore delle attività imprese con codice ATECO:
  • 56.10.11 "Ristorazione con somministrazione", iscritte nel registro delle imprese da almeno 10 anni o, alternativamente, che abbiano acquistato prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici per almeno il 25% del totale dei prodotti alimentari acquistati nei 12 mesi precedenti;
  • 56.10.30 "Gelaterie e pasticcerie" e 10.71.20 “Produzione di pasticceria fresca”, iscritte nel registro delle imprese da almeno 10 anni o, alternativamente, che abbiano acquistato i suindicati prodotti, nel medesimo periodo di cui sopra, per almeno il 5% sul totale.
Le modalità e i termini di presentazione delle domande saranno stabiliti con successivo Provvedimento direttoriale del MIPAAF.
 

Sabrina Pucci, 344/2544138 s.pucci@centrofidi.it
Daniela Salvi, 344/2564258 d.salvi@centrofidi.it